0

BANCHE: “700 MILA PERSONE RISCHIANO DI PERDERE LA CASA”

Gli istituti di credito stanno cedendo a gruppi internazionali i crediti deteriorati. Tra questi anche quelli di quelle famiglie che non sono riuscite a pagare i mutui. Sono ben 700 mila le persone che rischiano di perdere la casa per i mutui contratti con le banche. Famiglie che, a causa della crisi economica, non sono riuscite a far fronte alle rate e che ora sono finite nel mirino di agenzie o gruppi internazionali specializzate nel recupero crediti. Ogni giorno ci troviamo a ricevere famiglie che temono di perdere la casa o l’hanno già persa.  Il rischio concreto è che queste persone, non riuscendo a farsi fare più credito legalmente, pur di non perdere l’abitazione ricorrano alle vie illegali: quelle dell’usura.

Le nuove regole internazionali costringono le banche italiane a vendere velocemente i crediti deteriorati che hanno in pancia (NPL, no performing loans che includono anche persone o aziende a cui basterebbe semplicemente abbassare l’importo della rata ed allungare i tempi di rientro) e per liberarsene, gli istituti di credito, sono costretti a svenderli a un prezzo che va dal 20% al 10% del loro valore. Gli acquirenti, in genere grandi gruppi internazionali in grado di agire senza troppi controlli né scrupoli, si rivalgono sui creditori senza alcuna etica.

 www.padova.deciba-professional.it

Tel. 391 7059003 – 349 9480562  o via e-mail  padova@deciba-professional.it

 

Angelo Dornetti

Angelo Dornetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *